Celestino V e l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone a Sulmona
Quaderni a cura della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell’Abruzzo

Il volume si propone di ripercorrere le alterne vicende accorse all’Abbazia di Santo Spirito al Morrone: dalla fondazione voluta da frà Pietro, ampliando l’antica cappella intitolata a Santa Maria del Morrone, al periodo di maggior gloria successivo all’elezione al soglio pontificio del frate con il nome di Celestino V, fino all’abolizione della Congregazione dei Celestini e alla trasformazione del luogo sacro in casa circondariale. Successivamente alla dismissione della Casa di reclusione, hanno avuto inizio i lavori di restauro al fine di metter fine allo stato di degrado in cui versava questo importante complesso monumentale.

€ 16,00